I rischi del magico natale

Natale è un periodo magico per tutti, inclusi i nostri amici a quattro zampe. Tuttavia pone dei rischi alla loro salute di cui dobbiamo essere a conoscenza per evitare conseguenze gravi.

 

Decorazioni Natalizie: queste dovrebbero essere posizionate lontano dalla portata dei nostri cani e gatti ed essere di materiali resistenti. Ad esempio nastri, fiocchi e ghirlande possono essere ingeriti e provocare ostruzioni intestinali. Stesso dicasi per le palline. Quelle di vetro, se ingerite, possono rompersi e provocare gravi perforazioni intestinali.

Alberi di natale: se veri rappresentano un rischio. Le foglie dei pini, se ingerite possono causare irritazione gastrointestinale e addirittura perforazione. Possono infilarsi nelle zampine di cani e gatti e provocare lesioni dolorose. Quindi si consiglia di passare regolarmente l’aspirapolvere per raccoglierle tutte.

La stella di natale non è letalmente tossica come si credeva un tempo ma può essere irritante per l’apparato gastrointestinale e provocare vomito e diarrea.

Cioccolata: questo è assieme a pasqua il periodo dell’anno in cui c’è più cioccolata che mai, in giro per casa. Tenete la cioccolata lontana dalla portata dei vostri cani e gatti perché è altamente tossica. La cioccolata fondente è più pericolosa di quella al latte e gli effetti tossici si manifestano in maniera dose dipendente. Non sottovalutate mai l’ingestione di cioccolata e chiamate subito il vostro veterinario perché vi dica come comportarvi.

Frutta: l’uva e l’uvetta, non è noto a molti, ma sono tossiche per cani. Pertanto state molto attenti ai panettoni. L’ingestione di un sono acino d’uva o uvetta, può in alcuni casi scatenare insufficienza renale acuta e spesso letale. Nel caso l’ingestione avvenga, chiamate immediatamente il veterinario. Bisogna intervenire prima che questa venga digerita e assorbita.

Questi sono i rischi principali per la salute dei nostri “pet”. Se pensate che il vostro cane o gatto sia venuto in contatto con una di queste sostanze, chiamate immediatamente il vostro veterinario o il veterinario reperibile più vicino. Il rapido intervento, in questi casi, può salvar loro la vita.

Dott.ssa Annarita Amodio


Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Maggiori informazioni.

Accetta i cookies da questo sito.


Informativa privacy e cookie